Solo in casa con la badante: trovato morto 16enne tetraplegico

163

È giallo sulla morte di un ragazzino tetraplegico, trovato cadavere nell’abitazione della madre a Carnate (Monza), nel pomeriggio di martedì. Affetto da tetraparesi spastica, il sedicenne era stato affidato a una badante mentre la mamma era in viaggio all’estero da qualche giorno con il nuovo compagno.

Avvolto nelle coperte del suo letto, sembrava dormisse e invece non respirava più.

È volato via a 16 anni nel silenzio a cui il suo corpo lo costringeva da tempo. Il papà, che dopo la separazione vive a Torino, non riuscendo da diverso tempo a contattare la badante per avere notizie del figlio, ieri pomeriggio ha telefonato al 112. I carabinieri, arrivati poco dopo all’abitazione della famiglia, sono stati accolti dalla stessa donna a cui il sedicenne era stato affidato.

Quando i militari le hanno chiesto notizie del ragazzino, la donna ha indicato la stanza da letto, dove i militari hanno scoperto il suo corpo senza vita.

La casa era in ordine, nessun segno di violenza sul corpo del ragazzino, i carabinieri hanno comunque chiesto l’intervento del medico legale e del magistrato. Al momento, seppur l’ipotesi più plausibile è che si sia trattato di una tragica fatalità, le indagini sono aperte. Come da prassi in questi casi, la Procura ha aperto un fascicolo senza ipotesi di reato né indagati, per disporre l’autopsia.

Solo gli accertamenti medico legali potranno stabilire con precisione le cause del decesso del sedicenne, prima di qualunque altro passo. I suoi genitori, informati dell’accaduto, hanno raggiunto ieri la Brianza, sotto choc.

 

Articolo precedente Partivano da Sicilia per prendere migranti in Tunisia: 18 arresti
Articolo successivoCalabria: uccise 18enne, confermato ergastolo per autore