Tenta di gettare i figli dalla finestra e di far esplodere la casa, bloccato dalla polizia

638

Ha tentato di far esplodere la propria abitazione e dopo aver aggredito la moglie, ha provato a gettare i due figli, tra i quali un neonato, dalla finestra.

L’episodio è accaduto a Cosenza nella zona del quartiere Rivocati. Protagonista: un migrante di 23 anni, già destinatario di un provvedimento di divieto di avvicinamento alla consorte che è stato arrestato dagli agenti della Questura di Cosenza.

L’uomo, contravvenendo all’obbligo che gli era stato imposto, si è recato nella casa dove vive la sua famiglia impugnando un coltello. Una volta all’interno dell’abitazione ha dapprima minacciato la moglie e poi ha tentato di far esplodere la casa aprendo la bombola del gas.

Successivamente ha anche cercato di gettare i figli, uno dei quali ancora in fasce, dalla finestra.

A chiamare i soccorsi è stato un familiare, che si trovava nei pressi. Sul posto sono immediatamente intervenuti gli agenti della Questura di Cosenza, che lo hanno bloccato, e il personale sanitario del 118 che si è occupato di uno dei minori che aveva riportato delle ferite.

Articolo precedente Migranti – ancora uno sbarco sulle coste calabresi
Articolo successivoCalabria- Giovane 27enne travolta e investita da auto pirata