Ubriaco si unisce alle ricerche per una persona scomparsa e scopre di essere lui il “ricercato”

651

Una vicenda al quanto assurda quella che arriva dalla Turchia precisamente da Inegöl   dove un uomo ubriaco, dato per disperso, si è unito alle ricerche per la sua scomparsa senza rendersi conto che la persona cercata era proprio lui.

Come riportano i media locali e internazionali, il 50enne, Beyhan Mutlu, ha capito di essere lui la persona cercata solo quando uno dei soccorritori ha urlato il suo nome.

L’uomo si trovava in un locale con gli amici quando all’improvviso è sparito dirigendosi verso i boschi. Preoccupate per il mancato ritorno, le persone che erano con lui hanno allertato le autorità, le quali hanno organizzato una squadra di ricerca.

A quest’ultima si sono uniti anche diversi volontari.

 

Il 50enne si sarebbe imbattuto nel gruppo di ricerca mentre vagava nei boschi, unendosi poi a soccorritori e volontari, cercando se stesso inconsapevolmente per ore, finche uno dei presenti ha urlato il suo nome e lui ha risposto: “Sono qui”. Dopo aver chiarito la situazione, la polizia lo ha riportato a casa. Non è chiaro perché nessuno si sia accorto prima che la persona scomparsa era proprio lì con loro.

Articolo precedente Condannato a 13 anni e due mesi Mimmo Lucano
Articolo successivoIn auto con 100 grammi di cocaina – arrestate due persone