13enne incinta, parenti la picchiano per farla abortire e tentano di bruciare il feto

Una vicenda scioccante quella avvenuta a Dallas, nel Texas, dove 4 membri della famiglia di una 13enne sono stati arrestati, con l’accusa di aver picchiato la giovane fino a farla abortire. I 4 alla notizia della gravidanza della ragazzina infatti, non avrebbero reagito nel migliore dei modi, e  l’avrebbero picchiata fino a provocarle un aborto. Secondo quanto riportato dai documenti e dai racconti della vittima, i parenti avrebbero in un primo momento tentato l’aborto con alcuni farmaci, ma visti gli scarsi risultati, avrebbero poi picchiato la 13enne fin quando non sarebbe “comparso del sangue” dai pantaloni della vittima. I parenti avrebbero anche tentato, dopo l’espulsione del feto, di bruciare il tutto, per non lasciare tracce evidenti.