Agricoltore arrestato nel reggino, trovato in possesso di 131 dosi di marijunana

Nelle prime ore della mattinata del 22 gennaio 2014, nel contesto di mirati servizi per il controllo del territorio predisposti dalla Compagnia Carabinieri di Melito Porto Salvo, sono state eseguite una raffica di perquisizioni domiciliari. In Montebello Jonico (RC) – frazione Fossato, il complesso delle operazioni si concludeva con l’arresto, in fragranza di reato, di A.S. classe 1973, bracciante agricolo, trovato in possesso di gr. 90 (novanta) di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, corrispondenti a 131 (centotrentuno) dosi. Lo stesso, alla vista dei miliari, tentava di disfarsi dello scomodo involucro lanciandolo dal balcone della propria abitazione, per poi accennare ad abbandonare l’immobile. Prontamente bloccato e recuperato lo stupefacente, i militari rinvenivano una mazza da baseball in legno, misurante cm.60 (sessanta), custodita all’interno dell’autovettura del bracciante. Tratto in arresto per violazione degli art.73 co.3 D.P.R. 309/90 – “produzione, traffico e detenzione illegale di sostanze stupefacenti o psicotrope”, nonché art.4 co.2 l.110/75 – “porto di armi od oggetti atti ad offendere”,  l’Autorità Giudiziaria disponeva la traduzione innanzi a se dell’arrestato per essere sottoposto a giudizio per direttissima.