Alessia Pifferi ha iniziato lo sciopero della fame. L’avvocato: “Vuole spegnersi come la piccola Diana”

59

Alessia Pifferi ha iniziato lo sciopero della fame. L’avvocato: “Vuole spegnersi come la piccola Diana”

A otto giorni dalla sentenza di condanna all’ergastolo, Alessia Pifferi ha deciso di fare lo sciopero della fame.

“Sta malissimo, è distrutta”, ha detto il suo avvocato Alessia Pontenani, spiegando che già ieri ha preso la decisione di iniziare il digiuno. “Non fa altro che piangere” ha aggiunto.

Pifferi, detenuta nel carcere di San Vittore, è stata condannata, il 13 maggio, dalla Corte di Assise di Milano per l’omicidio della figlia Diana di 18 mesi, morta di stenti dopo essere stata lasciata a casa da sola per sei giorni nel luglio del 2022. Già subito dopo la sentenza Pifferi aveva detto al suo difensore di voler “spegnersi” come la piccola Diana.

Una perizia psichiatrica eseguita durante il processo ha stabilito che al momento dei fatti la 38enne era capace di intendere e volere, anche se la difesa ha sempre sostenuto che è affetta da un “grave deficit cognitivo”.

Articolo precedente Operata per tumore al surrene sbagliato – la denuncia di una donna
Articolo successivoLa pasta tradizionale calabrese in mostra al Pasta Fest, dal 23 al 25 maggio