Armi chimiche siriane, la nave Usa arriverà 11 febbraio

Il responsabile disarmo e sicurezza del ministero degli Esteri russo, Mikhail Ulyanov ha dichiarato che la nave Usa Cape Ray, che dovrà distruggere le armi chimiche siriane, dovrebbe arrivare a Gioia Tauro, in Calabria, a metà febbraio, probabilmente l’11, ma “non sarà in grado di lavorare subito”, sui tempi delle operazioni lo stesso è realista ammenttendo che “Serve un miracolo per completare l’operazione di smantellamento dell’arsenale chimico entro il 2014”, ciò in quanto, così come sottolineato nei giorni il capo del Pentagono, Chuck Hagel, fino ad oggi sono stati effettuati solo due carichi, a bordo dei cargo Taiko e Ark Futura, per complessive 54 tonnellate di materiale, “meno del 5% del totale”, materiale che non è questo destinato al porto di Gioia Tauro.