Arresti clan Mancuso, i nomi degli arrestati

L’indagine, denominata ‘Grillo parlante 2’, riguardante “l’infiltrazione mafiosa nel tessuto economico-imprenditoriale locale” della Lombardia, ha fatto emergere, secondo gli inquirenti, che gli imprenditori locali, e quindi non solo quelli originari del sud, si rivolgevano spontaneamente agli ‘ndranghetisti, vicini al clan Mancuso, per riscuotere i crediti nei confronti dei propri debitori, che avrebbero ricevutò in cambio la metà del denaro riscosso.

Alla luce del materiale probatorio è stata disposta la custodia cautelare in carcere nei confronti di Sabatino Di Grillo detto Tino, 38enne, già detenuto a Opera, che vive a Cuggiono; Vincenzo Evolo, 51enne, già detenuto a Torino; e Rocco Barbaro, 41enne di Platì, arrestato a Roma. Ai domiciliari due uomini che vivono e lavorano ad Arluno, nel Milanese: Giuseppe Crivaro, 44 anni, di Vibo Valentia e Mauro Mussari, 50 anni di Catanzaro.