Bovalino, trovati con cento chili di marijuana. Quattro arresti

Nel corso della mattinata odierna, in Bovalino (RC), i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Bianco, della Stazione Carabinieri di San Luca e dello Squadrone Eliportato Cacciatori Calabria hanno tratto in arresto in flagranza ed i concorso tra di loro per il reato di detenzione illecita di sostanza stupefacente aggravata dall’ingente quantitativo, le sottonotate persone, tutte residenti a Bovalino in contrada Lacchi 2: P.A. cl. 1959, M.M. cl. 1967, P.G. cl. 1988 e P.D. cl. 1995.

In particolare, al termine della perquisizione della predetta abitazione, i carabinieri operanti hanno rinvenuto ben occultate nelle pertinenze della stessa oltre 100 kg di sostanza stupefacente di tipo marijuana e 2 kg di sostanza stupefacente di tipo verosimilmente eroina.

 

Nel corso della perquisizione venivano altresì rinvenuti all’interno di un congelatore 66 mammiferi di specie protetta (ghiri) e  circa cento trappole per la loro cattura.

Lo stupefacente, immesso sul mercato, avrebbe fruttato circa 800.000 euro.

Gli arrestati, espletate le formalità di rito, saranno tradotti presso la casa circondariale di Locri, così come disposto dal Procuratore della Repubblica di Locri – Dott. Luigi D’Alessio e dal Sostituto Procuratore della Repubblica Dott.ssa Rossana Sgueglia.