Braccio meccanico urta cavo alta tensione, muore operaio 30enne

532

Un operaio di 30 anni, Antony Turnone, di Martina Franca, è morto folgorato dopo che il braccio meccanico che stava manovrando per spostare alcuni container ha toccato un cavo dell’alta tensione.

Il giovane è deceduto all’arrivo in ospedale.

L’incidente è avvenuto in un impianto fotovoltaico di San Donato, in Salento, dove il giovane stava lavorando per conto di una ditta.

Articolo precedente Auto travolge carrozzina sulle strisce, morto neonato
Articolo successivoInvestito da tir in autostrada – grave 39enne calabrese