Calabria: chiede soldi per non diffondere foto intime, arrestato

La Polizia di Cosenza ha arrestato in flagranza di reato per estorsione, un 34enne.
L’uomo ha contattato un professionista cosentino paventandogli la possibilità che soggetti della criminalità organizzata potessero inviare alla moglie delle sue immagini intime e diffonderle in rete.
Per scongiurare questa eventualità il 34enne, imparentato con personaggi della malavita locale, si è proposto di fare da “mediatore” tra la vittima e questi non meglio precisati personaggi della criminalità organizzata che pretendevano 10 mila euro, suddivisi in due tranche, per cancellare le foto. Le indagini immediatamente condotte da personale della Squadra Mobile cosentina diretta da Fabio Catalano, sotto il coordinamento della Procura, hanno consentito nello spazio di pochissimo tempo di ricostruire la vicenda e di individuare le responsabilità dell’autore. L’uomo è stato quindi arrestato subito dopo essersi fatto consegnare la prima parte del denaro, pari a 5000 euro, che è stato recuperato.