Calabria – donna morta dopo vaccino Astrazeneca: 4 indagati

420

Sono 4 le persone indagate, tre sanitari del pronto soccorso dell’ospedale di Crotone e il medico che ha disposto la vaccinazione, con l’ipotesi di reato di omicidio colposo, per la morte di Anna Biafora, l’imprenditrice di 49 anni, morta dopo aver fatto ricevuto la dose di vaccino AstraZeneca.

Il caso della morte della donna è stato segnalato all’Aifa (l’Agenzia italiano del farmaco) come possibile conseguenza della vaccinazione anti covid.

Nella denuncia si chiede di fare luce sul perché sia stato somministrato quel vaccino ad una donna di 49 anni che soffriva di alcune patologie ed anche sul tipo di cure ricevute dalla donna in Pronto soccorso.

 

Articolo precedente Incassavano buoni spesa senza averne diritto – denunciati
Articolo successivoTruffa aggravata e falsità materiale – deferiti 49 dipendenti Asp reggina