Calabria – soffoca la moglie e lo racconta al datore di lavoro: fermato 49enne

882

Omicidio a Motta Santa Lucia, nel catanzarese, dove una donna è morta strangolata dal marito nella propria camera.

Il decesso sarebbe avvenuto nella tarda serata di ieri, sabato 15 gennaio.

La donna, di origini marocchine viveva da pochi mesi nell’hinterland lametino, insieme al marito.

Secondo la ricostruzione  degli inquirenti, l’uomo ha avuto un violento litigio con la moglie, prima di aggredirla e strangolarla. Avrebbe poi raccontato il tutto al proprio datore di lavoro, il quale ha avvisato le forze dell’ordine.

In casa della coppia è stato ritrovato il cadavere della donna, morta per asfissia:

Ad intervenire oltre ai sanitari del 118 che non hanno potuto fa altro che constatare l’avvenuto decesso, anche i carabinieri.

Il 49enne, in stato di fermo, è accusato di omicidio volontario aggravato.

Articolo precedente Incidente mortale in A2 – autocarro sfonda guardrail e precipita per 60 metri
Articolo successivoVoleva uccidere infermiere per vendetta ma sbaglia e accoltella un’altra persona