Comune di Palmi – Ottenuti 470.000 euro per la riqualificazione della sorgente Vina

63

È con grande soddisfazione che l’Amministrazione Comunale annuncia di aver ottenuto un importante finanziamento, di importo pari a 470.000 euro, per il progetto di riqualificazione della sorgente Vina. La sorgente gestita dal Consorzio Acquedotto Vina è una risorsa di valore inestimabile per la collettività, e l’obiettivo comune non è solo quello di tutelarla da possibili fattori di inquinamento, ma anche di investire nella sua valorizzazione.

Lo studio di fattibilità, elaborato dall’ufficio tecnico del consorzio, prevede la realizzazione di opere da tempo in programma e in attesa di un’opportunità concreta per la loro messa in atto. Abbiamo dunque inteso interpellare la Regione Calabria al fine di ottenere i fondi necessari allo svolgimento dei lavori. L’assessore all’ambiente, Sergio De Caprio, ha prontamente recepito l’importanza delle opere prospettate, accogliendo l’appello rivoltogli ed erogando il finanziamento richiesto.

Gli interventi, che presto andranno in via di realizzazione, riguarderanno tre aspetti importantissimi, ovvero la ristrutturazione degli edifici del gruppo sorgentizio e la riqualificazione degli spazi circostanti, la sostituzione delle pompe di sollevamento  con nuove apparecchiature ad alto risparmio energetico, compreso il rifacimento dell’impianto elettrico ormai obsoleto, e l’installazione di un moderno sistema di telecontrollo che coinvolgerà non solo la sorgente Vina, ma anche tutti i serbatoi della rete, come quelli di Tracciolino, Scinà e S.Elia, oltre che i ripartitori. Ciò consentirà di controllare e comandare direttamente dall’unità centrale o da smartphone tutte le manovre necessarie al governo delle reti di distribuzione.

Procederemo dunque alla redazione degli elaborati per dare pronta esecutività alla realizzazione del progetto, che rappresenta un altro importante passo in avanti dopo le opere di ingegnerizzazione già realizzate, come la distrettualizzazione e i sistemi di radio lettura, che permettono il continuo monitoraggio delle perdite idriche.

Quello realizzato dal Consorzio Acquedotto Vina è un progetto all’insegna dell’innovazione tecnologica, che metterà in atto un aggiornamento di tutti i sistemi gestionali e consentirà un notevole risparmio energetico e una migliore gestione della risorsa idrica, che nel corso degli anni diventa sempre più preziosa.

Articolo precedente Ndrangheta – operazione Popilia: 8 calabresi arrestati a Rimini
Articolo successivoAuto finisce in scarpata – due feriti