DemA Calabria: “ Si ponga fine alle spese clientelari della politica regionale”

14
Si ponga fine alle spese clientelari della politica regionale
Quasi un milione e mezzo di euro sottratti alle tasche dei cittadini


Catanzaro, 26 maggio 2021 – Mentre le attività chiudono, mentre si prospetta la fine del blocco dei licenziamenti e l’avvicinarsi di una grave crisi sociale ed economica, mentre il tessuto sociale e produttivo calabrese aspetta misure di sostegno economico per tornare a respirare la politica calabrese continua a spendere e spandere continuando ad assumere personale nelle strutture dei consiglieri regionali. Una elargizione clientelare, una campagna elettorale perenne pagata con le tasse dei cittadini, una nuova infornata di amici e parenti di amici con funzioni spesso inutili e  improduttive. Dopo l’UDC e Forza Italia è la volta di Fratelli d’Italia, che con una nuova infornata di portaborse e collaboratori continua a sperperare soldi che potrebbero e dovrebbero essere investiti in mille altri modi utili alla cittadinanza. Tutto ciò nonostante la paralisi del consiglio regionale, che dovrebbe limitarsi agli affari correnti e che invece continua a regalare soldi e a crearsi clientele utili per la prossima campagna elettorale.
Una vergogna e un insulto alle calabresi e ai calabresi che faticano ad arrivare a fine mese, ai precari che chiedono dignità lavorativa, ai tanti disoccupati che devono prendere le valigie e partire da questa terra. Un sistema marcio che stiamo cercando di spazzare via e che grazie alla candidatura di Luigi de Magistris terminerà presto di saccheggiare le risorse della Calabria.

demA Calabria

Articolo precedente Il Pensiero Del Giorno – Quella negligenza all’italiana e le vite spezzate
Articolo successivoUe chiede maxi risarcimento ad AstraZeneca per ritardi consegna vaccini