Detenuto ottiene assegnazione lavori utili ma si fa arrestare: “Troppa fatica lavorare, meglio il carcere”

495

Un 38enne di Seregno (Monza), condannato e detenuto per omicidio stradale e omissione di soccorso, dopo aver ottenuto l’assegnazione ai lavori socialmente utili, ha preferito il carcere e si è fatto arrestare dai carabinieri di Besana Brianza.

A darne notizia è oggi il Corriere della Sera.  L’uomo è stato condannato in primo grado a Monza, nel luglio 2020, a sette anni e quattro mesi per aver investito e ucciso alla guida di un’auto – ubriaco e senza patente – un 22enne.

Da poco il 38enne stava scontando la pena in regime di affidamento in prova ai servizi sociali, misura alternativa alla detenzione che prevedeva di prestare servizio per una cooperativa che si occupa di effettuare lavori di pulizia e piccoli interventi pubblici di manutenzione e di cura del verde.

Ma l’uomo ha ritenuto eccessivo il carico di lavoro e ha deciso di rientrare in carcere.

Articolo precedente Ladri tentano assalto a discount con ruspa ma colpo fallisce
Articolo successivoFrase choc di un infermiere a bambina Marziale: “D’accordo con Occhiuto, licenziamento se confermato, esteso a chiunque offenda i bambini in ogni ambito”