Discarica abusiva a cielo aperto sequestrata dai carabinieri

160

Una discarica abusiva a cielo aperto della superficie di 2 ettari, realizzata in una zona agricola sottoposta a vincolo paesaggistico, è stata sequestrata dai carabinieri territoriali e forestali a Ricadi.

All’interno dell’area erano stati accumulati oltre 500 metricubi di rifiuti di varia natura.

Gli accertamenti svolti sul fondo agricolo hanno rivelato l’abbandono sistematico di rifiuti speciali pericolosi e non, tra cui plastiche, materiali bituminosi, apparecchi informatici fuori uso, scarti vegetali e legnosi, oltre a materiale cementizio e calcestruzzo.

L’obiettivo che fa sequestro al sequestro è adesso quello di ripristinare lo stato originario dei luoghi.

L’operazione condotta dai militari con il supprto dell’Arpacal provinciale si inserisce nelle attività di monitoraggio delle aree rurali, frutto della mappatura del territorio voluta dal procuratore di Vibo Valentia Camillo Falvo.

Articolo precedente Cellulari in carcere : 50 indagati
Articolo successivoAppicca fuoco a casa della sorella con dentro familiari tra cui bambini: feriti gravi