Due operai calabresi scomparsi in Libia

14

Francesco Scalise di Pianopolo e Luciano Gallo di Feroleto Antico, operai edili, sono scomparsi da ieri in Libia, nella zona di Derna in Cirenaica. I due operai, entrambi di origini calabresi, si trovano nel Paese nordafricano per eseguire dei lavori, da circa quattro mesi, con una società edile, la General World che si occupa di lavori stradali. Il furgone con il quale erano usciti i due e gli attrezzi da lavoro sono stati trovati abbandonati in una zona isolata. La Farnesina conferma che i due sono “irreperibili” e precisa che il ministero degli Esteri, attraverso l’Unità di crisi e l’Ambasciata a Tripoli, “sta vagliando ogni ipotesi”.

Articolo precedente Armi chimiche a Gioia Tauro: se ne occuperà la Commissione Ambiente Il presidente Gallo: Apriremo una finestra conoscitiva per approfondire la questione
Articolo successivoReggio, un arresto per possesso di droga