Durante litigio minaccia di morte compagna con coltello – arrestato

483

Avrebbe aggredito con violenza, durante una lite domestica, la compagna che ha chiesto l’intervento dei carabinieri e, all’arrivo dei militari nella loro abitazione, ha afferrato la donna minacciandola con un coltello di grosse dimensioni alla gola.

Un cittadino romeno di 38 anni è stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri della Compagnia di Cosenza a Mendicino.

I carabinieri, entrati nell’appartamento della coppia hanno dapprima tentato invano di riportare l’uomo alla calma, e, successivamente, sono riusciti con uno scatto fulmineo a liberare la donna, connazionale dell’aggressore, allontanandola dalla presa e dal pericolo.

A quel punto il trentottenne, brandendo il coltello, ha cercato di colpire, non senza averli minacciati di morte, i militari che sono riusciti con difficoltà a bloccarlo e a disarmarlo.

Articolo precedente Calabria – trasportata in aereo a Roma la bimba di 6 mesi positiva al Covid
Articolo successivoCovid, Bassetti: “Non c’è emergenza negli ospedali, il problema è che vengono contati come malati di covid anche coloro che hanno altre patologie e un tampone positivo, solo per giustificare alcune misure”