Gioia Tauro: continua il Walzer delle Dimissioni, questa volta a lasciare è l’assessore Italiano con delega a sport, turismo, spettacolo, autoparco e nettezza urbana.

530

 

Continua a perdere pezzi l’amministrazione Alessio. Oramai è noto che i rapporti all’interno della coalizione che appena due anni fa ha stravinto le elezioni sono tutt’altro che idilliaci.
Il primo a lasciare è stato l’assessore ai lavori pubblici,Giuseppe Romeo, finito nel mezzo di una lotta intestina tra correnti. Poi è stata la volta del Vice-Sindaco Romano e dell’assessore alle politiche Sociali Francesca Guerrisi, che dopo aver avuto qualche dissidio con i Consiglieri Dissidenti sono stati convinti a dimettersi dal Primo Cittadino.
“L’ultimo dei Samurai” è stato l’assessore Italiano che, con un lungo ed accorato intervento, spiega le motivazioni della sua drastica quanto inaspettata scelta:
«Credo non sussistano più le condizioni necessarie affinché possa espletare nel miglior modo ed a beneficio della Città, il ruolo che mi era stato assegnato.
Nell’ultimo periodo non ho condiviso alcune scelte, né il modo di affrontare determinati problemi.
Purtroppo la barca su cui ero salito, oggi, non è più la stessa.
Mi sento di dover scendere e concludere qui la mia esperienza, consapevole che il mio impegno, libero, disinteressato e appassionato, sia arrivato ai cittadini, che di sicuro non mancherà in futuro.»
Un’altra gatta da pelare quindi per il Primo Cittadino che continua ad assistere in silenzio gli harakiri dei suoi assessori e, ultimamente, anche dei funzionari interni al comune.
Christian Carbone

Articolo precedente Si scaglia con accetta contro carabinieri che sparano e lo uccidono
Articolo successivoRevocata misura sorveglianza speciale Rocco Bellocco