La Nuova Rosarnese grazie a uno straordinario Zappia batte l Antonimina

Sofferenza ed errori arbitrali, hanno fatto da padrone in uno scontro diretto di enorme importanza per la classifica. La causa di tutto ciò è il direttore di gara che ha influito molto sul risultato soprattutto nel momento del pareggio dei padroni di casa, quando viene concesso un penalty inesistente a favore dell’Antonimina. Oltre a questa decisione ci sono stati molti altri errori che hanno penalizzato entrambe le squadre nel secondo tempo, soprattutto a sfavore degli amaranto che a 10’ dal termine resta in dieci uomini per l’espulsione di Mercuri, ma gli ospiti rimangono compatti e portano a casa tre punti importanti per la classifica, agganciando il Caulonia al quarto posto. Ovviamente il merito di questa vittoria va soprattutto ai calciatori scesi in campo e al duo Larosa – Zungri che hanno dato anima e cuore per tutti i 90 minuti.

Come si pronosticava prima del fischio d’inizio la partita è risultata molto difficile ed impegnativa, ed entrambe le squadre iniziano a fare sul serio, e già al primo minuto Zappia si rende pericoloso ricevendo un lancio da Matalone, e calcia di poco a lato. Rispondono subito i biancoblù con Primerano che approfitta di un errore di Ferraro, e dal limite spara un siluro che Sgrò respinge ottimamente. La formazione amaranto continua ad impostare gioco e all’ 11’ Gallo trovandosi davanti a Prestia cerca di scavalcarlo con un pallonetto ed a gol quasi compiuto un difensore avversario salva sulla linea evitando il vantaggio degli ospiti. Di certo l’Antonimina non resta a guardare e al quarto d’ora si rende molto pericolosa sempre con Primerano che riceve un lancio da Marcianò, colpendo il pallone di testa che va a sbattere sul palo. Passato questo brivido per la formazione rosarnese, continua a cercare il momento giusto per passare in vantaggio ed al 21’ Zappia duetta molto bene con Zungri, e nel passaggio finale l’attaccante amaranto coglie di sorpresa il portiere fuori dai pali e con un tiro di precisione scavalca Prestia con un pallonetto. Gli ospiti potrebbero raddoppiare 10’ più tardi sempre con Zappia, che però non riesce a sfruttare l’errore del portiere biancoblù su un lancio in area di Galati. I padroni di casa si rifanno vivi negli ultimi 5 minuti di gioco con tre occasioni importanti di Pelle, Panetta e Terranova, ma Sgrò si reputa determinante in entrambe le occasioni, salvando il vantaggio iniziale.

Nella ripresa le squadre si allungano, ma dopo solo 120 secondi l’arbitro concede un rigore inesistente ai padroni di casa che viene trasformato da Pelle. Subito il pareggio la compagine amaranto inizia a cadere nella trappola del nervosismo per colpa degli errori fatali del direttore di gara, ed al 57’ la formazione casalinga ne approfitta con Longo che si trova a tu per tu con Sgrò ma fallisce il colpo spedendo il pallone alto. Inizia a farsi difficile per entrambi e il nervosismo inizia a diventare eccessivo provocando per molte volte l’interruzione del gioco, e a pagarne le conseguenze è stata la Nuova Rosarnese che al 78’ è costretta a giocare in inferiorità numerica per l’espulsione di Mercuri. Però gli ospiti rimangono attenti e concentrati, e a 5 minuti dal termine conquistano un calcio di rigore grazie ad un incursione in area di Zappia e che lui stesso realizza riportando la squadra in vantaggio. I padroni di casa tentano quanto meno di pareggiare la partita e a tempo quasi scaduto ci prova sempre con Pelle, che su punizione impegna Sgrò che blocca il tiro salvando il vantaggio finale.

Quindi il periodo delicato per i Lupi della Piana inizia nel migliore dei modi, e che dovrà pensare all’importantissimo impegno di Mercoledì contro la Serrese, per la gara di andata della Coppa Calabria, e per il prossimo impegno di campionato in programma domenica contro il San Ferdinando per il 6° “Derby della Piana”.

Francesco Tripodi

ANTONIMINA – NUOVA ROSARNESE   1 – 2

ANTONIMINA: Prestia 5.5, Zucco 5.5 (1’st Lombardo 5), Carabetta 5.5, Terranova 5, Romano 5 (42’st Prezioso sv), Monteleone D. 5.5, Longo 5.5, Marcianò 5.5, Panetta 5.5 (12’st Monteleone S. 5), Pelle 6, Primerano 6.

In panchina: Veteramo, D’Agostino, Ponente, Monteleone B. Allenatore: Alia.

NUOVA ROSARNESE: Sgrò 6.5, Matalone 6.5, Marafioti 7, Ferraro 6.5, Condoluci 7.5, Muscatello 6.5 (7’st Zerbonia 6), Zungri 7, Mercuri 6.5, Gallo 7 (35’st Meliadò sv), Galati 6.5 (12’st Cisterna 6), Zappia 8.

In panchina: Giovinazzo, Arruzzolo, Zangari, Pesce.

ARBITRO: Petruzzo di Catanzaro 4.5.

MARCATORI: 21’pt Zappia (NR), 2’st Pelle (R) (A), 39’st Zappia (R) (NR).

NOTE: Espulso Mercuri al 78’. Ammoniti Carabetta (A), Monteleone D. (A), Marcianò (A), Primerano (A), Prezioso (A), Muscatello (NR), Zungri (NR), Zappia (NR). Spettatori 100 circa. Angoli 2-1 Nuova Rosarnese. Recupero 3’ e 4’.