Nicotera, continua la manifestazione. Il comune rimarrà occupato

Non si ferma la protesta pacifica di cittadini che ha investito Nicotera. Da ieri mattina infatti, commercianti e abitanti del posto, hanno deciso di far sentire la loro voce in merito ad una situazione che si protrae da anni, quella del mare sporco. Da qualche anno infatti le spiagge, e le acque di Nicotera versano in pessime condizioni, impedendo così un incremento del turismo. Proprio da ciò nasce anche la protesta, che ha coinvolto tutti i gestori delle attività commerciali i quali da ieri hanno affisso sui propri negozi il cartello CHIUSO PER MARE SPORCO. Una folla di abitanti di Nicotera, e non solo, ha infatti occupato gli uffici comunali, che ci fanno sapere sono tuttora e rimarranno ancora bloccati, ad eccezione dell’ufficio anagrafe. Sul posto presenti il sindaco di Nicotera, di Limbadi e l’assessore Mariella Calogero. I cittadini lamentano l’assenza di gran parte dell’amministrazione comunale, come si può leggere anche dalle pagine Facebook

In corso una assemblea per trovare le possibili soluzioni a questo problema che affligge la cittadina di Nicotera.