Omicidio Congiusta, Cassazione annulla sentenza di condanna

La Corte di Cassazione ha annullato con rinvio ad altra sezione, la sentenza di condanna emessa dalla Corte di Appello di Reggio Calabria, nei confronti di Tommaso Costa, per l’omicidio di Gianluca Congiusta il giovane commerciante di Siderno assassinato nel 2005. Costa era stato condannato alla pena dell’ergastolo sia in primo grado che in appello . Restano definitive per Tommaso Costa e Giuseppe Curciarello le condanne per associazione mafiosa, condanne che sono state quantificate in 15 anni di reclusione . Secondo gli inquirenti Congiusta fu ucciso perché tentò di sventare un’estorsione ai danni del suocero Antonio Scarfò.