Serie di terremoti tra Calabria e Sicilia. Epicentro la costa viola

Tre eventi di magnitudo 2.9, sono avvenuti nelle ultime 24 ore, tra la costa calabra occidentale e le Isole Lipari, tra Calabria e Sicilia, un altro evento era avvenuto ieri di magnitudo 2.1 lungo la costa siciliana di Messina e una 2.2 in zona Etna. Sono dunque diversi gli eventi che si stanno susseguendo, le prime 2.9 della giornata sono state di subduzione, ovvero, a profondità elevate e non avvertibili dalle persone, mentre l’ultima avvenuta alle 17:00, sempre di magnitudo 2.9, è stata ben avvertita dalla popolazione in provincia di Reggio Calabria. La zona interessata è molto soggetta a terremoti ed anche frequenti, esortiamo tutti a non pensare subito alle catastrofiche previsioni del forte terremoto al sud, in quanto di attività cosi ne abbiamo viste numerose.

 

Gli eventi da subduzione per quell’area sono normalissimi, in quel punto la placca africana sprofonda sotto la placca europea provocando delle fratture di roccia che rilasciano scosse anche di intensità maggiore. La pericolosità dello Stretto di Messina deriva proprio da questo movimento, la calabria ogni anno si muove di 7 millimetri. 

(Centro Meteo Italiano)