Prostitute aggressive, dipendenti call center chiamano carabinieri

Crotone. Un gruppo di prostitute africane, una ventina in tutto, stazionava da tempo oramai in pieno centro a Crotone accanto ad un call center con oltre trecento dipendenti. Proprio i lavoratori del call center si sono visti costretti a chiedere l’intervento delle forze dell’ordine, a causa del comportamento troppo aggressivo delle prostitute. I Carabinieri intervenuti prontamente sul posto hanno riscontrato che le donne, insieme ad altri connazionali tutti di origine africana, vivevano in otto abitazioni senza regolarità del contratto di locazione ed hanno identificato i proprietari degli immobili dati in fitto alle prostitute ed elevato nei loro confronti sanzioni amministrative di mille euro per ogni extracomunitario ospitato senza la mancata comunicazione alle autorità di pubblica sicurezza.