Rosarno, approvata l’apertura dell’ex Delegazione Bosco e della sede Comunale di Via Umberto

Con delibera di Giunta del 28.01.2019 è stato dato avvio al piano che Istituisce nel territorio Medmeo i punti socali di prossimità. Il Piano è pensato per consentire una capillare presenza di servizi per gli utenti all’interno del vasto territorio cittadino. I punti di prossimità sociale strutturati in locali di proprietà dell’ente, dotati di personale qualificato erogano prioritariamente servizi sociali, tale attività si somma al ruolo che il Comune di Rosarno attualmente svolge come Capo Ambito Distrettuale per le Politiche Sociali per i comuni di San Ferdinando, Rizziconi, Palmi, Gioia Tauro, Melicuccà e Seminara. Per l’Assessore Papaianni “è opportuno provvedere ad un sistema di programmazione che consenta di disegnare in maniera scientifica e professionale la proiezione dei servizi che si intendono offrire intervenendo altresì ad una determinazione sotto il profilo urbano e sociale del territorio, traducendo i succitati concetti in un progetto di servizio sociale di prossimità al fine di offrire una capillare organizzazione dei servizi sociali a tutto il territorio cittadino”. Il piano rappresenta in base alle strutture messe a disposizione e in base a quelle già esistenti l’impatto delle Politiche Sociali nel territorio Rosarnese, vengono individuati dall’Ente come strutture centrali e collaterali del cosmo Politiche Sociali ben 6 siti di cui 5 di proprietà comunale e 3 che erogano servizi del Comune, i due punti di prossimità sociale previsti nel presente piano sono la riapertura dei locali dell’ex Delegazione Bosco, e la sede Comunale sita in Via Umberto. “Nel nostro programma elettorale – afferma il Sindaco di Rosarno Giuseppe Idà – vi era l’obiettivo di fornire servizi anche alla località Bosco, quello dei punti di prossimità sociale è solo il primo passo, stiamo lavorando per garantire nei locale della ex delegazione Bosco anche altri servizi, a partire da un distaccamento del comando di Polizia municipale”.