Rosarno – pulizia straordinaria parco archeologico ad opera di RoPAM: a breve apertura alla cittadinanza

706

“Altra giornata di pulizia straordinaria quella di ieri 5 febbraio, ad opera dell’Associazione rosarnese RoPAM (rosarnesi per il parco Antica Medma). I volontari infatti si sono riuniti per un intervento di pulizia del Parco archeologico cittadino che, di fatto, non è ancora mai stato aperto alla pubblica fruizione.

L’associazione, ha ormai raggiunto l’intesa con gli Uffici della Soprintendenza Archeologia della Calabria che porterà alla ratifica di un’accordo di cogestione finalizzata alla pubblica fruizione del Parco Archeologico a diretta competenza ministeriale, ovvero circa 7 dei complessivi 14ha.
Già dall’estate scorsa RoPAM si è resa protagonista di diverse iniziative finalizzate alla definitiva pulizia e messa in sicurezza del parco, al fine di restituire alla cittadinanza rosarnese un luogo pubblico che potrà essere vero fiore all’occhiello, nonchè volano di rilancio per Rosarno e la sua comunità tutta. Il successo dell’iniziativa di RoPAM del 5 febbraio è stata sottolineato dalla partecipazione spontanea di numerosi cittadini e dall’aiuto portato dal gruppo archeologico “Altanum” di Polistena e dal gruppo “La giovane Rosarno”; sono stati ripuliti dalle erbacce sia i percorsi di accesso pedonale che due aree archeologiche: quella inaugurata con gli scavi Settis negli anni ‘60 e la grande area del santuario di Persefone, esplorata parzialmente da Paolo Orsi ai primi del ‘900 e al centro degli interventi di scavo recenti e recentissimi della Soprintendenza.

Il risultato più prestigioso e certamente importante che l’operato di RoPAM intende raggiungere, è quello della formazione di una nuova coscienza civica che possa servire alla comunità rosarnese per conoscere e rispettare la propria storia, con un patrimonio di cui essere finalmente orgogliosi.
L’Associazione RoPAM informa infine che anche domenica 12 febbraio ci sarà una giornata di pulizia al parco, sempre a partire dalle 9.30, aperta a chiunque voglia partecipare, con i propri tempi e i propri mezzi. Immediatamente dopo queste giornate di pulizia l’Associazione RoPAM stabilirà, in accordo con la Soprintendenza, una giornata di inaugurazione pubblica per celebrare finalmente l’apertura del Parco alla cittadinanza.”

Articolo precedente Camigliatello Silano, Tavernise (M5S): gestione turistica da serie D. Serve migliorare la viabilità e l’accesso alle piste
Articolo successivoIl Parrucchiere Giuseppe Madafferi primo nelle gare regionali e provinciali, undicesimo nella classifica nazionale