Rosarno, San Ferdinando, Gioia,.. e le loro bellezze “naturali”

Rosarno, Gioia Tauro, San Ferdinando, la Piana, che territorio magnifico. Il mare, la montagna, i prati, l’odore dei fiori in primavera, gli ulivi, il profumo delle zagare, il canto degli uccellini, le buche, la melma, la spazzatura, le prostitute, le mosche.. Ah che bei paesaggi. Siamo sempre alle solite, da alcuni giorni girovagando un po’ per i territori pianeggianti, ciò che colpisce all’occhio non sono di certo gli spettacolari paesaggi che ci ritroviamo condivisi e ricondivisi  sui social, photoshoppati e non, ma il degrado che purtroppo nonostante promesse e impegni di enti e persone competenti, permane nella nostra terra. Una terra che avrebbe tanto da offrire, ma che a causa dell’ignoranza di chi l’ha sempre governata e di chi tuttora la governa, e degli stessi abitanti, pian piano rischia di sprofondare nel baratro. Il fenomeno dell’immondizia ormai non fa più scalpore, così come quello della prostituzione e dell’immigrazione, per non parlare della disastrosa condizione delle strade, in cui esistono voragini infernali, dove una volta cadutoci dentro è impossibile uscirne. Nonostante le varie ordinanze di alcuni comuni in cui si “minaccia” di sanzionare eventuali trasgressori, le cose non sembrano essere cambiate. La gente noncurante continua a lanciare l’immondizia in strada e far salire sulla propria auto le”dame di compagnia” .

Fenomeno prostituzione: Non solo le meretrici non hanno smesso di svolgere la propria attività, ma sembrano essere addirittura aumentate e collocate in più parti rispetto ai mesi precedenti. Tutto ciò porta ad una condizione di degrado ai limiti del reale. Siamo arrivati al punto di essere quasi “abituati” a vedere quelle ragazze( oddio ci sono anche donne in età avanzata non proprio piacenti) tornare la sera dal lavoro, come se fosse la cosa più normale di questo mondo. Non dimentichiamo le molteplici malattie infettive e non portate dalle stesse, e trasmesse ai vari clienti.

Fenomeno immigrazione: Giovani, e meno giovani continuano a stazionare nei principali punti strategici, alcuni attendendo spesse volte invano, un posto di lavoro provvisorio, altri arrecando disturbo agli abitanti e  alle forze dell’ordine. Numerosi infatti i casi in cui carabinieri e polizia hanno sedato risse di immigrati ubriachi palesemente pericolosi.

Fenomeno spazzatura: Se dietro l’immigrazione e la prostituzione, ci sono politiche e leggi ben complesse (condivisibili o meno) che per motivi a noi sconosciuti, non vengono applicate, il fenomeno dell’immondizia potrebbe trovare facili soluzioni, se solo le parti interessati non facessero scaricabarile. Le strade sono impercorribili, e con l’arrivo del primo caldo, gli insetti hanno invaso le città, e le case. Inoltre sembra quasi una barzelletta che le ditte appaltatrici del servizio di nettezza urbana si limitino soltanto(quando va bene) a raccogliere i mastelli e svuotare i cassonetti, lasciando il lerciume nelle strade, e a volte omettendo perfino di differenziare i rifiuti. Impossibile infatti è diventato ormai fare anche soltanto una passeggiata in alcuni punti del paese, dove i bei prati, i paesaggi di cui tutti noi Calabresi siamo orgogliosi, hanno lasciato il posto a discariche a cielo aperto …

Giada Zurzolo