Scoperto deposito di armi – indagini in corso

1494

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Petilia Policastro e da quelli di Mesoraca, hanno scoperto e sequestrato delle armi che si trovavano all’interno di un edificio in fase di costruzione nella frazione Pagliarelle di Petilia Policastro.

I militari, nell’ambito dell’attività di controllo del territorio e di prevenzione dei reati connessi all’utilizzo di armi, hanno trovato due fucili mitragliatori, rispettivamente un AK-47 (Kalashnikov) ed un M-56; tre fucili di precisione, un fucile a pompa privo di matricola, circa 170 cartucce di vari calibri e due kit per la pulizia delle armi.

 

La perquisizione aveva avuto origine dal ritrovamento, alcuni giorni prima, a poca distanza dallo stabile, durante un servizio perlustrativo, di alcuni bossoli di cartucce di vario calibro.

Le indagini proseguono allo scopo di fine di accertare la riconducibilità delle armi e delle munizioni sequestrate in considerazione del fatto che il luogo era liberamente accessibile.

I militari hanno chiesto l’autorizzazione ad eseguire accertamenti sul materiale sequestrato.

Articolo precedente Calabria – Presidente Occhiuto: “Ho chiesto lockdown selettivo per i no vax”
Articolo successivoQuattro ragazzi 20enni trovati morti in auto in un fiume