Sequestrati tamponi non a norma – sanzione a titolare farmacia

716

I Militari della guardia di finanza della compagnia di Partinico hanno sequestrato 190 tamponi per il Covid19 perché ritenuti non a norma.

In una farmacia a Terrasini i finanzieri hanno trovato presidi medici per la ricerca dell’antigene del Covid-19 che presentavano irregolarità perché non avevano i dati identificativi del produttore e del distributore e quindi violavano la normativa nazionale sull’etichettatura e sulla sicurezza dei prodotti previsti dal Codice del Consumo.

Il titolare della farmacia è stato segnalato alla Camera di commercio per l’irrogazione della sanzione amministrativa, che varia da un minimo di 516 ad un massimo di 25.823 euro.

Articolo precedente Sequestro beni per un milione di euro ad imprenditore
Articolo successivoColdiretti Calabria: dalla mobilitazione i primi risultati dal Governo Nazionale, 1,2 mld. per salvare e produrre maggiore cibo per l’autosufficienza alimentare