Taurianova – Ritorna il VILLAGGIO SUD AGRIFEST, tra gli ospiti Nada e Alex Britti

165

VILLAGGIO SUD AGRIFEST svela la line up completa della edizione, che si terrà dall’1 al 3 giugno 2023 nello splendido scenario naturale di Località Vatoni (Taurianova – RC).

La tre giorni, ideata e curata dall’ Organizzazione produttori O.P. PIANAGRI, punto di riferimento per la cooperazione nel settore agricolo e RISORSE, Associazione Politico Culturale molto attiva nel territorio, realizzata anche con il contributo di Coopfond, fondo mutualistico di LegaCoop che ha ritenuto l’evento un’occasione unica di crescita e rilancio per il territorio calabrese, nasce con l’obiettivo di promuovere e valorizzare il patrimonio del territorio e le identità locali creando sinergie tra il settore agricolo e agroalimentare e quello della sostenibilità ambientale, dell’innovazione tecnologica, del lavoro etico e giovanile e del turismo.


In questo contesto, ad attendere i partecipanti tra un’area fieristica coperta di oltre 2.600 mq che accoglierà aziende di trattori, macchine e attrezzature agricole, vivai, aziende di fitofarmaci e materiale per l’agricoltura, un’area market di prodotti artigianali, l’area food & beverage pensata per soddisfare tutte le esigenze, l’area kids dedicata alle famiglie, incontri, mostre, conferenze e showcase, ci sarà ogni sera un’attenta proposta di live e dj set con i più interessanti nomi del panorama musicale nazionale e locale che si alterneranno su 2 palchiimmersi tra il profumo degli agrumeti più apprezzati in Calabria.

Ospiti della prima serata saranno Giorgio Canali e NADA, che si esibiranno live sul palco principale l’1 giugno e la cantautrice Altea a cui invece è affidata l’apertura della serata dal secondo palco.

La presenza al VILLAGGIO SUD AGRIFEST del chitarrista, cantautore e produttore discografico Giorgio Canali è stata accolta con grandissimo entusiasmo. Attivo inizialmente come tecnico del suono a fianco di gruppi quali PFM, Litfiba e CCCP – Fedeli alla linea, entra come chitarrista nelle loro formazioni per poi avviare la carriera solista e affermarsi anche come produttore discografico, tenendo a battesimo alcuni dei progetti indie più interessanti degli ultimi anni: Verdena, Tre Allegri Ragazzi Morti, Bugo, Le Luci della Centrale Elettrica, Zen Circus, Motta.

NADA, protagonista assoluta della musica italiana da decenni, porterà sul palco anche i brani del suo ultimo disco La Paura va via da sé se i pensieri brillano, che contiene dieci brani, profondi ed essenziali, interamente scritti e composti da NADA che descrivono la continua evoluzione stilistica di quest’artista senza compromessi e senza tempo, tra i dieci finalisti della 21ª edizione del Premio Amnesty International Italia nella sezione Big con il brano In mezzo al mare.

Considerata come una delle voci più significative della musica alternativa italiana, con 20 dischi all’attivo, Nada apre il suo tour estivo dal VILLAGGIO SUD AGRIFEST portando dal vivo un repertorio in grado di unire l’introspezione dei suoi ultimi capitoli discografici ai grandi classici della sua carriera, in uno show dove causticità e leggerezza si uniscono e si confondono continuamente.

Ad accompagnare sul palco la cantautrice ci saranno Andrea Mucciarelli alla chitarra, Francesco Chimenti al basso, Franco Pratesi alle tastiere e Luca Cherubini Celli alla batteria.

Ad arricchire ulteriormente il ricco programma della prima serata ci sarà anche Altea in apertura, polistrumentista porta con sé sfumature e colori dei diversi strumenti che le appartengono e una vocalità ricca di armonici naturali, con un leggero soffio che la contraddistingue.

Il 2 giugno sale sul palco il meglio della musica indie con i Little pieces of Marmelade, Yosonue Fabio Macagnino Trio.


Al Trio calabrese di Fabio Macagnino (chitarra e voce), Francesco Loccisano (chitarra battente) e Massimo Cusato (Multi Drum Set), è affidata l’apertura.

È difficile incasellare la loro musica in un unico genere: loro la chiamano Candalìa. I tre artisti della locride hanno infatti creato il paesaggio sonoro più adatto allo scenario immaginario che abbandonata la retorica folclorica, si insinua in quella cultura del riscatto di una terra che vuole affrancare dall’isolamento settoriale la musica popolare calabrese, per proiettarla su una scena d’ampiezza cosmopolita.

Peppe Costa, in arte Yosonu, compone e suona senza l’impiego di strumenti musicali tradizionali che ha sostituito con “oggetti sonori” di uso comune. È stato batterista di diverse formazioni di generi diametralmente opposti, dal death metal al reggae: Memories of a lost soul, Marvanza Reggae Sound, Carmine Torchia, Adriano Modica, Teresa Mascianà, Scarma. Per poi cambiare ulteriormente e drasticamente rotta sperimentando e sviluppando l’idea di comporre musica contemporanea senza la presenza di alcuno strumento musicale, infatti il corpo (body percussion), gli oggetti di uso quotidiano e la voce sono i soli “strumenti” su cui si sviluppa l’idea Yosonu.

I Little Pieces of Marmelade sono Daniele Ciuffreda (DD), batteria e voce e Francesco Antinori (Frankie), chitarra e cori. Nati e cresciuti entrambi in provincia di Ancona, DD e Frankie condividono da dieci anni un progetto musicale dal suono dirompente, quel Porn rock | Punk the blues | Psychedelic crossover che è la loro bio, fulminante, su Instagram.  Vengono notati e selezionati per i provini di XFactor 2020 di cui saranno la rivelazione anche per il sorprendente gradimento che il pubblico ha riservato ai loro suoni decisamente rock. All’interno del programma sono nella squadra di Manuel Agnelli arrivando secondi in finale per occupare poi la Global Rock di Spotify per settimane con la loro One Cup of Happiness. Nel 2022, dopo aver chiuso il loro secondo album in studio, prodotto da Manuel Agnelli, i LPOM hanno accompagnato lo stesso Agnelli in tour come parte della band.

La line up sarà impreziosita il 3 giugno dall’unica data calabrese di ALEX BRITTI (unica data del Villaggio Sud Agrifest a pagamento, prevendita 13 euro).

ALEX BRITTI qualche giorno fa ha inaugurato la sua nuova fase artistica e il suo ritorno sulla scena musicale, con i due singoli Tutti come te e Nuda, entrambi brani dal sound inconfondibile con cui il chitarrista romano è pronto a conquistare il pubblico rivelando le sue due anime pop e cantautorale. I due nuovi singoli arrivano proprio per festeggiare al meglio i venticinque anni dalla prima esibizione di ALEX BRITTI sul palco di Sanremo Giovani con il brano Solo una volta (o tutta la vita) triplo disco di platino.

La versatilità stilistica di ALEX BRITTI, un ricercato cantautorato riletto in chiave contemporanea che strizza l’occhio alla musica leggera italiana, conferma le sue abilità di chitarrista eclettico pronto a mettere lo strumento al servizio della canzone.

 

«Sono trascorsi 6 anni dalla pubblicazione del mio ultimo disco cantato In nome dell’amore – Vol.2 racconta ALEX BRITTI6 non è un numero casuale, ma legato all’età di mio figlio Edoardo, quasi 6 anni dedicati prevalentemente al ruolo di papà e alla scrittura dei nuovi brani. È stato un periodo in cui ho trovato il tempo per osservare con molta più attenzione gli altri, il mondo che mi circonda, i dettagli che prima sembravano ininfluenti e che invece ora fanno la differenza. È grazie a questa nuova prospettiva che ho trovato l’ispirazione per scrivere nuove canzoni. Ora sono pronto e felicissimo di condividere con il mio pubblico i primi due brani intitolati Tutti come te e Nuda».

Ad accompagnare le notti del VILLAGGIO SUD AGRIFEST ci sarà una conferma dopo il grande successo della passata edizione: Fabio Nirta, che trascinerà il pubblico in un viaggio incredibile con il suo djset esplosivo. Per l’ultima sera del 3 giugno si aggiungeranno i Santateresa che porteranno tutta l’energia delle loro giornate r’n’r spese tra riff di chitarra e sezioni ritmiche incalzanti, sconfitte sentimentali da smaltire, birre e notti in piazza da superare, aneddoti che diventano testi personali quanto urbani, di storia che pulsa di vita vera.

«Almeno tre artisti salgono sul palco ogni giorno, per un primo assaggio dell’estate – raccontano gli organizzatori con una line up mai scontata che intercetta anche i nomi attesissimi con le loro uniche date in Calabria in esclusiva per il Villaggio Sud Agrifest». 

La nuova edizione del Villaggio Sud Agrifest, comprenderà inoltre una serie di eventi collaterali, che andranno ad arricchire ulteriormente la manifestazione che è rivolta ad un pubblico di tutte le età, dai bambini e le scuole che troveranno oltre all’area giochi anche tanti laboratori pensati per loro, agli appassionati di agricoltura che potranno essere i protagonisti delle prove sul campo e della Gara dei trattori dedicata al compianto giovane Francesco Galluccio, in programma il 2 giugno.

La manifestazione gode del patrocino del Comune di Taurianova, della Città Metropolitana di Reggio Calabria, della Presidenza del Consiglio regionale Calabria, dell’Ordine dei Geologi della Calabria, dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Reggio Calabria, dell’Ordine degli Agronomi e forestali della provincia di Reggio Calabria, del Dipartimento di Agraria dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, della Camera di Commercio di Reggio Calabria oltre che del sostegno finanziario della Coopfond fondo mutualistico di Legacoop.

Articolo precedente Bandiera Blu 2023, due nuovi ingressi per la Calabria
Articolo successivoTaurianova – corso per diventare volontari Croce rossa Italiana