Tenta di recuperare cellulare della fidanzata, scivola in un dirupo e muore

438

Un escursionista di 30 anni, residente in provincia di Rovigo, è morto sabato precipitando per un centinaio di metri da un massiccio sulla Val d’Astico, a Rotzo, sull’Altopiano di Asiago (Vicenza).

Secondo le ricostruzioni, pare he il giovane stesse cercando di recuperare un cellulare, caduto alla fidanzata, quando si è sporto nel precipizio perdendo l’equilibrio e finendo in un burrone.

I due si trovavano nei pressi dello sperone “Altar Knotto”, una formazione rocciosa da cui si ha una visuale sulla sottostante Val D’Astico. quando ha perso l’equilibrio ed è volato nel vuoto. A dare l’allarme, sotto choc, è stata la fidanzata che ha allertato le forze dell’ordine. Le ricerche, che hanno coinvolto vigili del fuoco, Soccorso alpino e Suem 118, hanno poi consentito di recuperare la salma.

 

Articolo precedente Maltempo Calabria – disagi e allagamenti
Articolo successivoPicchiato e ridotto in fin di vita – 20enne trasferito in ospedale a Bologna