Tiene musica troppo alta, indiano uccide giovane con cacciavite

Sembra una storia del noto gruppo di facebook “Perennemente Siddiati” che periodicamente ironizza su improbabili storie di violenza, ma purtroppo quanto accaduto a Roma in zona Gianicolo è una triste realta. Un indiano di 57 anni, irregolare in Italia, infastidito dalla musica troppo ad alto volume che proveniva dall’auto di un giovane, uscendo dalla sua roulotte si è scagliato contro il ragazzo e l’ha colpito mortalmente con un cacciavite. L’indiano ha conficcato il cacciavite lungo trenta centimetri nel torace della vitima perforandogli un polmone. La ferita si è rivelata mortale nonostante il pronto intervento del fratello del giovane che l’ha subito trasportato invano in ospedale. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di omicidio colposo.