Tropea, picchia e prende a morsi ex fidanzata minorenne

23

Tropea – Un ragazzo di 22 anni, Cristian Muscia, è stato arrestato e posto ai domiciliari dai carabinieri a Tropea per violenza sessuale, lesioni e minacce. Il giovane, che non riusciva ad accettare la fine della relazione con l’ex fidanzata di 17 anni, l’ha picchiata, morsa alle labbra e strappato i pantaloni. La ragazza ha chiamato i carabinieri facendo ascoltare le minacce che stava subendo. La ragazza è stata rintracciata mentre era ancora per strada. Il ventiduenne ha prelevato l’ex fidanzata a casa dei nonni e poi, con la scusa di doverle parlare, l’ha portata alla periferia di Tropea. Il ragazzo ha iniziato ad insultare, minacciare e percuotere l’ex fidanzata fino a prenderla a morsi proprio vicino la macchina dalla quale la giovane vittima era scesa cercando di sfuggire all’ira del ragazzo. Il ragazzo però, dopo averla nuovamente bloccata, avrebbe iniziato a morderla alle labbra riuscendo anche a strapparle ed abbassarle i pantaloni. Nella foga però non si era accorto che la ragazza aveva fatto partire dal proprio telefono la chiamata al 112. I carabinieri hanno rintracciato la ragazza ancora in strada, terrorizzata e con i vestiti strappati e, dopo averla condotta al locale Pronto Soccorso, sono riusciti immediatamente a bloccare l’ex fidanzato che, allarmato dall’arrivo dei carabinieri, ha cercato di fuggire.

Articolo precedente Scontro tra due treni in Calabria
Articolo successivoAveva commesso una rapina in banca 15 anni fa, arrestato a Sinopoli grazie a impronte digitali