Uccide genitori a colpi di pistola poi si costituisce

753

Un uomo e una donna 60enni sono stati uccisi a colpi di pistola a Chiampo, nel vicentino. Responsabile dell’omicidio sarebbe il figlio 25enne.

L’omicidio, in base ai primi accertamento dei Carabinieri, è avvenuto ieri pomeriggio nell’abitazione di Chiampo dove i tre risiedevano.

Dopo aver ucciso entrambi i genitori con un’arma da fuoco detenuta illegalmente, il 25enne è uscito di casa e ha vagato per ore con la sua auto, prima di costituirsi la notte scorsa ai Carabinieri di Vicenza.

All’origine dell’accaduto vi potrebbero essere ragioni economiche: negli ultimi tempi erano frequenti le liti in famiglia proprio a causa dei soldi che il giovane pretendeva dai genitori.

Articolo precedente Ricordo dell’impegno antindrangheta del rosarnese Valarioti in un libro “L’utopia di un intellettuale”
Articolo successivoCarburanti – secondo Intervento di Eni: meno 5 centesimi benzina e 7 Diesel