Uccide il fratello, lo decapita e lancia la testa in strada: orrore a Benevento

507

Una lite furibonda è culminata in tragedia a Benevento, dove un uomo Benito S., 59 anni, ha ucciso il fratello più piccolo, Annibale, dopodiché ha staccato la testa dal corpo, l’ha lanciata in strada e si è barricato in casa, aspettando l’arrivo dei carabinieri.

I due, vivevano  assieme da alcuni anni. La convivenza però, pare non sia stata  mai stata facile.

Le liti erano frequenti. E anche quella scoppiata nella tarda serata di ieri, tra urla e rumori strani non aveva allarmato più di tanto i vicini. E infatti il silenzio che era seguito dopo il trambusto aveva messo l’animo in pace al vicinato. Fino al momento in cui si è presentata una scena orribile: la testa di Annibale in strada, lanciata dal fratello.

I motivi del delitto non si conoscono. I carabinieri stanno ascoltando dalla scorsa notte amici e conoscenti per ricostruire quel complicato rapporto tra fratelli e le ultime ore di vita di Annibale.

La procura della Repubblica di Benevento ha aperto un’inchiesta e a breve affiderà l’incarico al medico legale per l’esame autoptico sul corpo della vittima, che si trova ora all’obitorio dell’ospedale “San Pio” di Benevento

Articolo precedente Super promozione di Kickboxing per il Maestro Arturo Messina da Rosarno
Articolo successivoRosarno – Confisca beni per 7 milioni di euro a imprenditore