Anna Maria Stanganelli Garante della Salute della Regione Calabria

204

Anna Maria Stanganelli Garante della Salute della Regione Calabria.


Dopo ben 14 anni dalla sua istituzione, con la legge regionale n.22 del 10 Luglio 2008, il Presidente del Consiglio Regionale On.le Filippo Mancuso, ha proceduto per la prima volta in Calabria, con proprio decreto, alla nomina della Professoressa Anna Maria Stanganelli, quale Garante della Salute della Regione Calabria.

Stanganelli, 34 anni, laureata con lode in Matematica presso l’Università degli studi di Messina, è Dottore di ricerca in Matematica e Informatica, docente di ruolo di Matematica nelle scuole superiori.

Già docente universitario a contratto presso il Dipartimento di Giurisprudenza ed Economia dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, nonché presso l’ Università di Messina e  l’Università della Calabria, è Cultore della materia e membro delle Commissioni d’esame di insegnamenti afferenti al settore della Geometria; dal 2014 è entrata a far parte di una short list con validità undici anni accademici per il conferimento di incarichi di insegnamento presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università LUISS Guido Carli di Roma e sempre presso la LUISS ha conseguito un Corso di perfezionamento universitario per l’accesso alla dirigenza nella Pubblica Amministrazione.

Numerosi sono i riconoscimenti e i premi nazionali ed internazionali che la professoressa Stanganelli ha accumulato nel corso del tempo.

Dopo aver conseguito la maturità scientifica con il massimo dei voti all’età di sedici anni , risultando la più giovane diplomata d’Italia, Stanganelli si laurea con lode in Matematica presso l’Università degli studi di Messina appena ventenne, risultando la più giovane laureata d’Italia.

Borsista post lauream presso il Consorzio Nazionale delle Telecomunicazioni di Pisa nel 2011, ha poieffettuato , a seguito di pubblica selezione, nell’ambito di un accordo di cooperazione internazionale tra il Ministero degli Affari Esteri e la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane un periodo di formazione all’estero presso l’Ufficio Scientifico dell’Ambasciata Italiana a Londra.  Selezionata tra i migliori laureatid’Italia per la partecipazione alla Terza edizione diCampus Mentis, progetto nazionale organizzato dalMinistro della Gioventu’ con l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, ha conseguito un master per executives in amministrazione  municipale presso la Scuola per giovani amministratori dell Anci di Roma.  

Autrice di pubblicazioni nell’ambito dell’Algebra e della geometria, ha tenuto comunicazioni in Convegni Nazionali e internazionali.

Anche impegnata nel sociale, quale componente della Commissione Episcopale calabra, nonché in attività di sostegno e volontariato presso la Comunità Incontro per il recupero dei tossicodipendenti di Don Pierino Gelmini.

Con la legge regionale n.22 del 10 luglio 2008 recante “Istituzione del Garante della salute della Regione Calabria “ la Regione disciplina la costituzione presso il Consiglio Regionale dell’Ufficio del Garante della salute, cui è attribuito il compito di verificare la piena attuazione nel territorio regionale dei diritti di tutte le persone, di ogni colore, religione, cultura ed etnia, compresi i detenuti , in materia di assistenza sanitaria e socio sanitaria.

“ Apprendo con grande emozione – ha dichiarato  la professoressa Stanganelli – di essere stata nominata con Decreto del Presidente del Consiglio Regionale On.leFilippo Mancuso, Garante della Salute della Regione Calabria. Ringrazio l’On.leMancuso, il Presidente della Giunta Regionale On. Le Roberto Occhiuto, gli assessori, il Consiglio Regionale nella sua interezza , per avermi voluto conferire questo significativo e delicato incarico.

Da oggi – ha concluso la Stanganelli – sono al servizio di tutti, cittadini, associazioni, personale sanitario, a tutela del diritto fondamentale sancito dalla nostra Costituzione”.

Articolo precedente Calabria – comandante Carabinieri muore durante immersione
Articolo successivoRosarno -30enne inveisce contro agenti, calci e pugni ad auto in Piazza Valarioti