Anziano scomparso da San Ferdinando, i ringraziamenti della famiglia Varrà ed i dettagli del ritrovamento

Questa mattina intorno alle ore 07:15 il signor Francesco Varrà, 80enne di San Ferdinando, scomparso dalla giornata del 6 aprile è stato ritrovato nei pressi di Rosarno. Nella serata di ieri grazie alla segnalazione di un cittadino (il signor Lo Giudice) infatti, il quale ha poi fornito le immagini delle videocamere di sorveglianza, che avevano immortalato Varrà, le ricerche si erano concentrate nella cosiddetta zona “Lattaro”. In mattinata la bella notizia del ritrovamento. A segnalare la presenza dell’uomo è stato in un primo momento un passante(il signor Luccisano), che ha immediatamente allertato i carabinieri. Sul posto però contemporaneamente è arrivato il nipote, il quale accertatosi che si trattava dello zio, ha comunicato alle forze dell’ordine, impegnate nelle ricerche, l’effettivo ritrovamento. L’anziano uomo, che ha riconosciuto il nipote, tirando così un sospiro di sollievo, è stato trovato senza scarpe, seminudo e in ipotermia, proprio per questo la famiglia ha deciso di metterlo in macchina e portarlo presso l’ospedale di Polistena, dove sono stati fatti immediatamente tutti gli accertamenti e dove si trova tuttora ricoverato.

Il nipote Michele Varrà, ha inoltre tenuto a ringraziare tutti coloro i quali si sono impegnati nelle ricerche e hanno fornito informazioni importanti utili al ritrovamento:“A nome della famiglia Varrà siamo lieti di comunicare che Francesco sta bene anche se sotto osservazione da questa mattina, per il tempo necessario, presso il presidio ospedaliero di Polistena. La nostra gratitudine è rivolta a tutte le persone che hanno partecipato alla nostra prova. In particolare, vogliamo ringraziare i Carabinieri di San Ferdinando, il loro Comandante, Francesco Vadalà, insieme al Capitano della Tenenza di Gioia Tauro, Gabriele Lombardo, i quali hanno coordinato le operazioni di ricerca. Sul punto, al di là degli esiti, dobbiamo constatare, oltre alla vicinanza umana, la professionalità e l’efficienza dei nuclei coordinati. A poche ore dalla segnalazione abbiamo visto levarsi in volo il gruppo elitrasportato. Sono giunti sul posto i cinofili, i cacciatori di Calabria e più di 50 carabinieri provenienti da tutta la Piana. Grazie alla Prefettura di Reggio Calabria che si è attivata immediatamente facendo giungere sul posto le associazioni di volontariato, la protezione civile. A tutti loro va la nostra riconoscenza. Ringraziamo inoltre i membri dell’amministrazione comunale di Rosarno che si sono attivati per supportare le attività di ricerca nella città. A questo deve aggiungersi il ringraziamento per le squadre di volontari e per tutti i cittadini della città Medmea, di San Ferdinando e della Piana i quali non hanno mai fatto mancare il loro sostegno e supporto anche attraverso i social. Infatti, grazie ai signori Lo Giudice Giorgio e Antonio Luccisano è stato possibile individuare il nostro caro Francesco. Un grazie anche alla RAI nazionale che si è subito attivata per contribuire, alla redazione di Zmedia la prima ad essersi mobilitata per diffusione della notizia e alle testate locali in genere. Un grazie ovviamente anche ai dottori dell’ospedale di Polistena che lo hanno attualmente in cura. Sperando di non aver dimenticato nessuno, portiamo ognuno di voi nel cuore con senso di profonda riconoscenza”

Michele Varrà