Arrestati tre reggini ad Aosta, nascondevano droga nella nduja

Dopo la cocaina sotto le banane scoperta al porto di Genova, la marijuna nella nduja trasportata dalla provincia di Reggio Calabria fino ad Aosta. Michele Fonte, 50 anni, la figlia, Veronica Fonte e il marito Gianluca Cammareri, sono stati arrestati dai carabinieri del Reparto operativo di Aosta per spaccio di droga. Nel corso dell’operazione denominata “Sapori di Calabria” le Forze dell’Ordine hanno sequestrato più di un chilo e mezzo di marijuana di primissima qualità nascosta in un garage di Aosta mentre i tre stavano suddividendo per rivenderla ai vari spacciatori. 

 

Secondo gli inquirenti, si trattava soltanto dell’ultima delle numerose partite di marijuana che i tre facevano arrivare periodicamente dalla Calabria, attraverso i camioncini che trasportano prodotti tipici calabresi a famiglie emigrate in Valle d’Aosta ed anche in Piemonte. I carabinieri ritengono che i corrierifossero  totalmente all’oscuro del fatto che tra i “sapori di Calabria” fosse nascosto lo stupefacente, riuscendo in tal modo ad eludere i  dei cani antidroga.