Calabria maltempo, si contano danni, paesi, strade, ferrovie spazzate via

E’ stato un weekend di certo non facile per il territorio calabrese, dove in molte province la pioggia incessante ha letteralmente spazzato via strade, abitazioni e anche la ferrovia. Il torrente Ferruzzano, nella Locride, ha esondato spazzando via la statale 106 Ionica e la ferrovia che in un tratto è rimasta sospesa nel vuoto.Tutti i fiumi in molti tratti sono esondati. La SS160 Jonica Reggio-Taranto è interrotta in 4 punti nella locride, in provincia di Reggio Calabria, per crolli e voragini molto vasti a causa del maltempo, e probabilmente rimarrà bloccata a lungo.  Nella Locride, sono stati mobilitati i soccorsi soprattutto nei paesi di Ardore, SantiIlario, Bovalino, Bianco e Santa Lucia. Si conta purtroppo un morto, a Taurianova, dove un uomo è stato trascinato via dalle acque di un torrente, ed il suo corpo ritrovato il giorno dopo, privo di vita. Particolare attenzione ieri anche a Gioia Tauro, dove il Budello è stato monitorato, in quanto a rischio esondazione, alcuni abitanti residenti nei pressi del fiume, infatti sono stati fatti evacuare. Anche la Tonnara di Palmi è stata colpita da violente raffiche di vento e pioggia che hanno causato marregiate ed allagamenti.

Numerosi gli interventi per la messa in sicurezza delle case a Vibo Valentia, dove una famiglia ha dovuto abbandonare la propria abitazione dichiarata inagibile. Per fortuna le precipitazi da questa mattina si  sono attenuate.