Calabria – migrante muore durante incendio: il corpo trovato carbonizzato

492
Foto ansa

Un migrante di nazionalità moldava di cui non si conoscono le generalità é morto a Corigliano Rossano nell’incendio scoppiato nel capannone abbandonato in cui dormiva. Le fiamme, secondo quanto é emerso dalle indagini dei carabinieri del locale Reparto territoriale, sarebbero state provocate da cause accidentali, presumibilmente per una cicca di sigaretta non spenta.

L’incendio é stato spento dai vigili del fuoco. A trovare il cadavere carbonizzato del moldavo sono stati i carabinieri, che hanno sentito come testimone un altro migrante che dormiva nel capannone insieme alla vittima. Sul posto i militari hanno trovato alcune bottiglie di alcolici vuote.
Si esclude, in ogni caso, che l’incendio sia stato appiccato volontariamente da qualcuno e che quindi, per quanto é accaduto, possano esserci responsabilità di terzi .

 

Articolo precedente Tre ballerini italiani morti in incidente in Arabia Saudita
Articolo successivoCovid,Cartabellotta: “Prevedibile caos tamponi con 3,8 milioni di lavoratori non vaccinati, impossibile rispondere al fabbisogno”