Cittanova – la raccolta differenziata ha superato il 75% nel 2020

61

 

Il dato è ufficiale: a Cittanova nell’anno 2020 la percentuale di raccolta differenziata ha superato il 75%.

La relativa comunicazione è stata inviata, a cura del competente Servizio, all’ARPACAL ed agli altri uffici preposti.

Il Sindaco Francesco Cosentino ha parlato di risultato checonferma l’attenzione con cui i cittanovesi affrontano quotidianamente la tematica dei rifiuti. Con l’impegno di tutti abbiamo raggiunto numeri straordinari, resi possibili dai rilevanti sforzi prodotti dall’Amministrazione Comunale per migliorare costantemente le modalità di conferimento. Il mio grazie va a tutti quei cittadini che nell’ambiente e nella differenziata vedono un modo per rispettare il territorio in cui vivono.

Si tratta di risultati eccezionali, frutto del percorso partecipato avviato dall’Amministrazione Comunale da qualche anno e della collaborazione dei cittadini.

Una comunità matura che nel complesso ha colto il senso e le modalità della nuova raccolta, che oggi viene svolta sostanzialmente senza particolari criticità sia dalle famiglie sia dalle imprese.

Per l’Assessore allAmbiente Girolamo Marchese “va apprezzata la responsabilità con cui i cittadini si stannoapprocciando a questo sistema di raccolta, dimostrata dai risultati registrati in questi anni in cui, anche come Ente, si è lavorato con efficienza nell’ascoltare e gestire le problematiche emerse, con il fattivo ed intelligente contributo apportato dalla d.ssa Vincenzina Barilà. L’impegno della cittadinanza, che mi auguro continuerà anche in futuro, ci permette già da ora di avviare, grazie all’impegno di tutto il personale addetto al Servizio, alcuni servizi aggiuntivi: questo rappresenta il primo step del processo di cambiamento necessario a consolidare i risultati ottenuti”.

Ma è anche importante, secondo l’Assessore Marchese, che la collaborazione dei cittadini sia indirizzata a mantenere il decoro della città, per cui è fondamentale evitare l’abbandono di rifiuti su suolo pubblico perché una minoranza, anche piccola, di utenti che non seguono il nuovo modello danneggiano l’impegno e la dedizione della collettività nel complesso. Lo scarso senso civico di chi lascia i rifiuti in strada rappresenta un costo per la collettività, che nel caso degli ingombranti può essere prevenuto avvalendosi ad esempio dellIsola ecologica o del servizio dedicato e gratuito di raccolta a domicilio.

L’auspicio è che, alla luce dei risultati che oggi si condividono, i cittanovesi possano sentirsi fieri del percorso che hanno fatto e dei risultati che hanno raggiunto.

Articolo precedente COVID Calabria – Gimbe : In peggioramento dati positivi per abitanti
Articolo successivoCOVID – In Calabria oggi 473 positivi