Era ai domiciliari ma continuava a spacciare, scoperto grazie a un cane

Pizzo Calabro.Un giovane di 24 anni, Luciano Ira, è stato arrestato con l’accusa di spaccio di sostanza stupenfacente. Ira si trovava agli arresti domiciliari, sempre per reati inerenti la droga, quando nel corso di una perquisizione effettuata dai carabinieri della stazione di Pizzo Calabro con apposite unità cinofile del Goc, su segnalazione del cane “Roy” hanno trovato 110 grammi di marijuana divisa in dosi. Nel corso della perquisizione è stata altresì trovata anche una “lista clienti” con nomi e cifre da dare o riscuotere. Dopo l’arresto Luciano Ira è stato posto nuovamente agli arresti domiciliari.