Forza Nuova: lavoratori Sidis abbandonati al loro destino

Riceviamo e pubblichiamo

Trovo davvero inverosimile come 12 padri di famiglia possano essere abbandonati al loro triste destino fatto solo di tanta disperazione e  mancanza di fiducia verso tutto quello che gli sta attorno. Ovviamente mi riferisco ai lavoratori Sidis i quali hanno sperato fino alla fine che dagli incontri tra rappresentanti sindacali e proprietà si potesse arrivare ad una soluzione soddisfacente per entrambi ed invece niente di tutto questo. La proprietà con una decisione salomonica ha dunque spezzato la serenità di queste famiglie senza tra l’altro fornire alcuna motivazione reale sul perché voler chiudere il punto vendita di via xx Settembre,ritengo questo un fatto estremamente grave che va a ledere la dignità di questi lavoratori e che mi ha spinto ad intervenire nuovamente su tale vicenda. Da quanto apprendiamo tutte le ragionevoli richieste espresse e messe sul tavolo dai Sindacati sono state prontamente rispedite al mittente,il che a noi di Forza Nuova  fa pensare male e in ragione di questa sorta di reticenza dei vertici dell’azienda e dal momento che io personalmente ho avuto modo di parlare con gli stessi lavoratori,i quali mi hanno manifestato tutta la loro preoccupazione,chiedo all’Ing Noto e a tutti i vertici dell’azienda di tornare sui propri passi e di voler ricollocare le unità lavorative del Punto vendita di xx Settembre in altri Punti di altre città in cui l’Ing. Noto ha deciso di investire le proprie risorse e dove la stessa proprietà crede. Mi appello al buon senso dell’imprenditore catanzarese il quale mi auguro non resti per l’ennesima volta indifferente dinanzi alla disperazione delle famiglie interessate al licenziamento,assicurando agli stessi la continuità occupazionale nella sua azienda. In ultimo punto mi permetto di bacchettare pubblicamente la classe politica lametina,parlamentari e consiglieri regionali,i vari Onorevoli Galati, Lo Moro,Talarico,Magno,Scalzo,i quali non hanno manifestato alcuna preoccupazione o vicinanza verso queste famiglie,neppure una parola di interessamento e solidarietà a favore dei lavoratori,il tutto a conferma del distacco e dell’indifferenza del mondo della politica nei confronti del popolo e delle classi lavoratrici,una dichiarata idiosincrasia  verso il proprio territorio e verso tutti i problemi che lo attanagliano e lo soffocano,mi auguro che i cittadini possano sempre avere buona memoria di questi comportamenti omissivi da parte di chi dovrebbe   tutelare il tanto decantato bene comune mettendosi al servizio del popolo.

 

Igor Colombo

Segretario Provinciale

Forza Nuova