Gioia Tauro: rubati due autocarri precedentemente confiscati e donati al Comune. Il Sindaco Alessio denuncia: “c’è una Recrudescenza del fenomeno Mafioso in Città”.

550

Due autocarri, facenti parte di un compendio di 13 mezzi confiscati alla famiglia Gramuglia di Barrittieri ed assegnati al Comune di Gioia Tauro in data 12 Marzo, sono stati rubati.

I mezzi si trovavano nei locali ex Silo, in località Pontevecchio, bene anch’esso confiscato e consegnato al Comune.

Secondo il Sindaco Aldo Alessio questa vicenda rappresenta una “recrudescenza del fenomeno mafioso e delinquenziale nella Città di Gioia Tauro”.

Unanime lo sdegno dei Movimenti e Partiti Politici presenti in Città.

Il Sindaco poi ha scritto una lettera al Prefetto in cui chiede un controllo più serrato sul territorio affinché si eviti il ripetersi di fatti delittuosi di tale caratura.

Articolo precedente Nicola Morra: blitz e sfuriata al Centro Vaccinale di Serra Spiga, Dottore accusa malore, il dott. Marino si difende: «Offesi da chi dovrebbe tutelarci»
Articolo successivoMarsiglia, 6.500 persone sfidano le misure anti-Covid per festeggiare il carnevale