Giovani della Piana arrestati per spaccio di stupefacenti

Nota della Questura

Nella nottata del 12 dicembre u.s., la Polizia di Stato, al termine di mirati servizi per il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, ha arrestato in flagranza di reato due giovani della Piana di Gioia Tauro (RC), V.G. 25enne originario di Taurianova e F.V. 23enne della limitrofa Cittanova, entrambi incensurati, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo marijuana. Durante il controllo di un’autovettura, il 23enne cittanovese, alla vista della Volante ha rivelato evidenti segni di nervosismo e, a seguito di perquisizione, è stato trovato in possesso di circa 25 grammi di sostanza stupefacente, quantitativo tale da non essere considerato per uso personale e, pertanto, sottoposto a sequestro. La successiva attività di indagine, basata soprattutto sulla conoscenza da parte dei Poliziotti del soggetto e delle persone cui è solito accompagnarsi, ha portato all’individuazione di un altro giovane, V.G. 25 enne di Taurianova, presso la cui abitazione è stato rinvenuto quasi 1 chilogrammo di marijuana in eccellente stato di conservazione, già suddivisa in più porzioni, abilmente occultate sotto una vera e propria catasta di oggetti, opportunamente sequestrata. Determinate, in tale circostanza, è stato l’apporto fornito dalla Polizia Scientifica di Gioia Tauro che ha consentito di accertare la qualità della sostanza vegetale rinvenuta dai Poliziotti di Taurianova. Le modalità di conservazione, la presenza di una bilancia di precisione e di una discreta somma di danaro in contanti, non hanno lasciato alcun dubbio in relazione all’attività di spaccio di sostanze stupefacenti intrapresa dal giovane. In data odierna, l’A.G. competente, convalidati gli arresti, ha disposto per V.G. la custodia in carcere. Il risultato conseguito dalla Polizia di Stato nella Piana di Gioia Tauro si inserisce nel quadro dei controlli che da tempo vengono eseguiti per arginare lo spaccio di stupefacenti, piaga sociale che tocca sia le famiglie che le istituzioni scolastiche a causa del coinvolgimento di un numero sempre maggiore di ragazzi di giovane età.