Granieri (Coldiretti): “Con obbligo green pass sul lavoro a rischio forniture cibo. Il 30% dei lavoratori nei campi è straniero e stagionale, l’anno scorso abbiamo avuto problemi di calo di manodopera, quest’anno rischiamo di non poterla impiegare”

38

 

David Granieri, presidente di Coldiretti Lazio, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus.

 

Con obbligo green pass sul lavoro a rischio forniture cibo. “Il 30% dei lavoratori nei campi è straniero e stagionale –ha affermato Granieri-. Questo che è un periodo strategico per l’agricoltura italiana. L’anno scorso abbiamo avuto problemi di calo di manodopera, quest’anno pur avendola rischiamo di non poterla impiegare. A rischio sono le forniture di cibo italiano. Parliamo di decine di migliaia di persone che si muovono e fanno avanti e indietro dal loro Paese d’origine, venendo in Italia per la stagione di raccolta. Parliamo di circa 200mila lavoratori. Lavoratori italiani? Negli anni questi lavoratori stranieri si sono specializzati, gli italiani oggi pronti a fare questo lavoro non hanno la specializzazione per poterlo fare. Questo è un lavoro specializzato ad altissima specializzazione. Quando l’anno scorso hanno proposto di mandare i percettori del reddito di cittadinanza in campagna abbiamo detto di no perché sarebbe stato disastroso ricominciare da capo”.

 

Articolo precedente San Ferdinando – 900 piante di marijuana trovate in un terreno in stato di abbandono
Articolo successivoCoronavirus, Sileri: “Green pass significa lotta alle restrizioni, va utilizzato in maniera graduale e proporzionata. Oggi per i ristoranti non serve ma se arrivassimo a 60mila casi come nel Regno Unito allora sarebbe una misura necessaria