Lo psicologo in un’app!

17

Lo psicologo in un’app!

Lo sviluppo della tecnologia ha inciso notevolmente sulle abitudini delle persone, oggi, grazie ad alcune applicazioni come ad esempio Cozily, è addirittura possibile effettuare una o più sedute terapeutiche con uno psicologo altamente qualificato. In questo modo è possibile esporre i propri problemi, o disagi, ad uno psicologo direttamente dallo smartphone  o dal device connesso ad internet. In parole povere, grazie alla tecnologia è stato possibile reinventare il colloquio psicologico che, grazie a queste app, diventa semplice, anonimo ed economico.

Come funziona la seduta online

Diversamente da come si pensa in generale, la seduta online non è molto diversa da quella classica che si svolge di persona nello studio fisico del professionista. Tuttavia, esistono alcune differenze che possono fare la differenza, come ad esempio la tutela della privacy. Avere una psicologa online infatti significa non dover uscire di casa e recarsi di persona nello studio del terapeuta. Tale aspetto può sembrare poco incisivo ma non è così. Ancora oggi infatti in molti provano un senso di vergogna nell’ammettere di andare dallo psicologo per svolgere una o più sedute. Fatte le dovute precisazioni, la seduta online, come anticipato, si svolge interamente sui mezzi di comunicazione elettronici. Può significareche, in occasione del primo incontro, occorre indicare al professionista ed alla piattaforma in generale, gli argomenti che saranno oggetto delle future sedute. In questo modo infatti sarà possibile organizzare con il professionista una vera e propria tabella di marcia da rispettare. In genere le app permettono agli utenti di avere fin da subito una persona di riferimento sulla quale è possibile contare per qualsiasi cosa.

Quali sono gli strumenti di comunicazione

Generalmente gli strumenti messi a disposizione dalle applicazioni sono svariati, tuttavia, quelli maggiormente utilizzati sono le chat e le video chiamate predeterminate. In parole povere, nella piattaforma sarà sempre possibile mandare messaggi al proprio professionista di riferimento ed attendere la sua risposta. Nelle conversazioni chat, è garantitaestrema privacy del soggetto, inoltre lo stesso psicologo è tenuto al segreto professionale, verrà naturale parlare di qualsiasi cosa, senza nessun timore. Ad esempio scrivere o raccontare della propria vita, della sferasentimentale, delle abitudini, delle paure, e chiedere al professionista consigli e pareri su come occorre comportarsi in talune circostanze. In genere i terapeuti sono a disposizione degli utenti in qualsiasi momento concordato (anche più volte al giorno). L’altro strumento solitamente utilizzato sono le cosiddette videochiamate. Il terapeuta infatti concorda quasi sempre con gli utenti un giorno in cui è possibile fare una videochiamata per avere un approccio più pragmatico. Anche in occasione delle video call è possibile parlare di qualsiasi argomento senza nessun timore.

Terapeuti professionisti

I terapeuti che interagiscono quotidianamente su queste particolari piattaforme sono dei veri e propri professionisti. Quasi tutte le app infatti assumo solo ed esclusivamente persone qualificate e competenti.

In genere ogni piattaforma possiede diversi professionisti, ad esempio alcuni sono specializzati nel settore dei problemi di LGBT, altri nel settore della violenza domestica, altri ancora nel PTSD e così via.

Articolo precedente Nonna aggredita a martellate davanti ai nipoti – grave
Articolo successivoMalta – 150 studenti positivi in quarantena