Orsa Amarena uccisa a fucilate – identificato uomo

439

L’orsa Amarena è stata uccisa ieri sera a fucilate da un uomo alla periferia di San Benedetto dei Marsi, fuori dal Parco e dall’Area Contigua.

L’orsa era con suoi due cuccioli, che sono salvi ma sono scomparsi dopo gli spari.

La notizia è stata postata dal Parco Nazionale sulla sua pagina Facebook.

L’uomo che ha ucciso l’orsa è stato identificato dai Guardiaparco e poi sottoposto ai rilievi a cura dei Carabinieri della locale stazione, intervenuti a seguito della chiamata dei Guardiaparco. “Ho sparato per paura ma non volevo uccidere, l’ho trovata dentro la mia proprietà è stato un atto impulsivo, istintivo”. Questa la dichiarazione rilasciata ai carabinieri di San Benedetto dei Marsi dall’uomo che questa notte ha ucciso l’orsa Amarena.

L’ultima volta era stata filmata, insieme ai suoi cuccioli, in una stradina di San Sebastiano dei Marsi, frazione di Bisegna, in Abruzzo. Era in un piazzale, dove c’erano delle persone presenti, si è guardata intorno e poi si è voltata per aspettare i suoi cuccioli e con loro ha continuato la sua passeggiata allontanandosi in pochi istanti.

 

Articolo precedente Morto Nicodemo Librandi, fondò azienda vitivinicola
Articolo successivoCalabria – perde controllo della moto: muore 36enne