Palmi un’opera dedicata a Cilea e Repaci – Domenica 10 aprile in Villa Mazzini l’inaugurazione del monumento realizzato dall’Associazione Prometeus

53

Immortali nel ricordo” è il titolo dell’attesa cerimonia di inaugurazione dell’opera dedicata a due grandi personaggi di Palmi: Francesco Cilea e Leonida Repaci.

L’evento – promosso dall’Associazione Prometeus in sinergia con l’Amministrazione comunale di Palmi – si terrà domenica 10 aprile alle ore 10.30 nella Villa Mazzini.

In questo luogo meraviglioso, nel cuore della città, verrà infatti collocata una straordinaria scultura in bronzo dedicata ai due indimenticabili intellettuali palmesi.

L’opera, realizzata dall’artista Achille Cofano, è stata ideata e finanziata dall’Associazione guidata dal Presidente Saverio Petitto.

Due anni di intenso lavoro per l’artista e per la Prometeus, fino al compimento di un’opera di introspezione e ispirazione intrisa di sentimento, impressa con l’antica tecnica a cera persa nel bronzo presso la pregiata Fonderia Giampaoli di Roma.

Il maestro e lo scrittore, che hanno dato lustro alla cittadina calabrese in tutto il mondo, con la loro sublime arte, le loro operee il loro intelletto, finalmente insieme nella storia e nella memoria.

Il compositore Francesco Cilea (Palmi, 23 luglio 1866 – Varazze, 20 novembre 1950) e lo scrittore Leonida Rèpaci (Palmi, 5 aprile 1898 – Marina di Pietrasanta, 19 luglio 1985) sono infatti il simbolo delle radici culturali di Palmi, parte integrante della struttura sociale della comunità, vivi con le loro idee e le loro visioni nel dibattito contemporaneo.

«Con questo progetto, abbiamo colmato una lacuna nella memoria della nostra città – afferma Saverio Petitto – e ne siamo veramente orgogliosi». «Questo periodo storico difficile – sottolinea il Presidente della Prometeus – ci ha dato un nuovo impulso a ripartire dalle nostre radici, a rinforzarle per proiettarci su orizzonti di speranza e di fiducia per la nostra terra e per l’intera comunità umana».

Il monumento si avvale dell’autorizzazione della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio. L’Associazione ha avuto cura di riqualificare l’intera area della Villa comunale, che ospiterà l’opera, dando vita a uno spazio incantevole e suggestivo, immerso nella disarmante bellezza di questa terrazza sul mare, nel cuore della Costa Viola: un luogo magico e particolarmente caro ai due personaggi finalmente immortalati in un dialogo eterno.

L’investimento economico complessivo messo in campo dalla Prometeus è pari a circa 70mila Euro, senza l’impiego di fondi pubblici, ma attraverso la raccolta del 5xmille, le libere donazioni e la raccolta fondi derivanti dalla vendita delle proprie opere editoriali.

Alla cerimonia di inaugurazione, interverranno insieme al Presidente Petitto e al Sindaco di Palmi Giuseppe Ranuccio, rappresentanti istituzionali della Regione Calabria e della Città Metropolitana di Reggio Calabria, e delle città di Varazze e Viareggio, luoghi di adozione dei due intellettuali calabresi. L’evento sarà arricchito da brevi testimonianze, interventi musicali e declamazioni di versi.

Articolo precedente Minacciano disabile per avere soldi – arrestati un ragazzo ed una ragazza
Articolo successivoCoppia uccisa in Calabria – identificati